San Pietro Apostolo

Comune della provincia di Catanzaro composto dal centro dalle località Colicella, Graziano, Pasqualazzo, Petrarizzo e case sparse; Il territorio, Kmq. 11.51, confina con quelli dei Comuni di Decollatura, Gimigliano, Miglierina, Serrastretta, Tiriolo, nel versante tirrenico dell'istmo di Catanzaro. L'abitato è sulla Sella di Marcellinara, alla sinistra del fiume Amato. Conta 1960 abitanti ed è a 750 metri di altezza sul livello del mare distando 27 chilometri da Catanzaro, cui è collegato per la strada statale 19 che lo attraversa.

 

Cenni storici:

 

Venne fondato, intorno alla metà del Cinquecento, da abitanti di Motta Santa Lucia, intorno ad un'edicola dedicata a S. Pietro, da essi stessi costruita. Il borgo seguì le vicende feudali di Tiriolo nel cui territorio era sorto e perciò detto S. Pietro di Tiriolo; ciò fino al 1881, quando assunse il nome attuale. Fu danneggiato dal terremoto del 1783. I francesi, per la legge 19 gennaio 1807, fecero di S. Pietro di Tiriolo un luogo, ossia Università, nel cosiddetto Governo di Tiriolo. Per il decreto istitutivo dei Comuni e dei circondari, S. Pietro veniva considerato tra i primi e mantenuto nella giurisdizione di Tiriolo, riconosciuto capoluogo di uno dei secondi. Il successivo riordino, per legge 1° maggio 1816, trasferiva S. Pietro nel Circondario di Gimigliano. L'economia è base agricola. Le produzioni più consistenti sono quelle di fagiolini, patate mele, castagne. L'artigianato è presente con impianti di essiccazione delle castagne. In passato vi era largamente praticata la coltivazione del lupino, venivano lavorati artigianalmente sia la ginestra che il baco da seta.

 

Beni architettonici presenti:

 

Palazzo Tomaini, Palazzo Cianflone, Palazzo Mazza, Palazzo De Santis, Chiesa Matrice, Chiesa del Carmelo, Chiesa della Lettera, Mulino (località sottochiesa), Frantoio Grandinetti.

La Parrocchia è intitolata a S. Pietro Apostolo. Il patrono viene festeggiato nella giornata del 29 giugno. Festa della Madonna del Carmelo festeggiata il 14 - 16 luglio. Festa della Madonna della Lettera festeggiata l'ultima domenica di settembre. La rappresentazione della "pigghiata" ricorre ogni cinque anni circa. Gli abitanti sono detti sanpietresi

 
 

Comunità Montana dei Monti Reventino Tiriolo Mancuso

Via Miguel Cervantes n. 10

88049 Soveria Mannelli

reventino@comontreventino.cz.it

segreteria.cmreventino@asmepec.it

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.203 secondi
Powered by Asmenet Calabria